Creare le corrette condizioni acustiche

È fondamentale specificare chiaramente i requisiti per ottenere una buona qualità acustica dell'ambiente sin dalla fase iniziale del processo progettuale. L'acustica è descritta direttamente o indirettamente nella legislazione sull'ambiente di lavoro, nei regolamenti edilizi, nelle linee guida e negli standard disponibili. Talvolta può essere necessario stabilire requisiti più rigidi rispetto a quelli presenti in norme e regolamenti. Stabilire requisiti acustici ambientali rigorosi non significa necessariamente avere costi aggiuntivi.

Può essere fondamentale trattare diversi descrittori acustici degli ambienti interni pertinenti alle specifiche richieste al fine di garantire un buon ambiente per l'utente finale. Al momento, gli standard , si concentrano quasi esclusivamente sul tempo di riverberazione nell’ambito della correzione acustica. È importante essere consapevoli che il comfort acustico di un ambiente non è dato solo dal tempo di riverberazione.

A seconda di quale attività verrà svolta in un determinato ambiente, le proprietà acustiche quali il livello sonoro, la riverberazione o la chiarezza del discorso potrebbero poter avere una priorità diversa.

  •   I livelli sonori dovrebbero essere bassi?
  •   Il discorso deve essere comprensibile?
  •   Una stanza riverberante è un plus o un minus per l'attività?
  •   È necessario prevenire la propagazione del suono, in particolare negli ambienti aperti?

Queste sono le domande che devono essere poste quando i requisiti vengono specificati nelle fasi iniziali del processo di costruzione. Può dunque essere una buona idea stilare una tua politica sonora.

 

Teoria acustica Uffici Ambienti per la sanità Scuole Aeroporto Bevande Sala Concerti Industria Elettronica Industria Alimentare Aree cucina Tempo Libero Centro Culturale Industria Farmaceutica Ristoranti Commercio al Dettaglio Centro Scientifico Palazzetti dello sport Piscine