Maggiore chiarezza di comunicazione a Lubecca

Le vite dei pazienti dipendono dalle capacità e dal livello di concentrazione delle squadre mediche di emergenza. Una comunicazione chiara e precisa è fondamentale, ed è per questo che la Clinica Universitaria Schleswig-Holstein di Lubecca, Germania, ha deciso di porre le condizioni ottimali a tal scopo.
Healthcare
Dr Sebastian Wolfrum

Dr Sebastian Wolfrum del Centro medico universitario Schleswig-Holstein.

“Il risultato è un ambiente di lavoro straordinariamente silenzioso, che supporta e facilita il lavoro dei nostri medici e infermieri”, afferma il Dott. Sebastian Wolfrum.

Il direttore sanitario del pronto soccorso interdisciplinare della Clinica Universitaria Schleswig-Holstein di Lubecca è entusiasta del nuovo reparto. La soluzione provvisoria – un’estensione modulare dell’edificio – verrà eventualmente sostituita da un nuovo complesso che ospiterà anche il pronto soccorso.

Tuttavia, nel frattempo, al piano superiore della struttura provvisoria è stato realizzato un nuovo reparto ospedaliero, in soli 6 mesi e completamente reversibile.

Nonostante si tratti di una soluzione a breve termine, il confronto preliminare tra architetti, staff medico e rappresentanti delle associazioni dei pazienti ha portato a tenere l’ambiente acustico in primo piano fin dalla progettazione del reparto.

“Uno dei fattori di design più importanti tra i primi emersi era l’esigenza di silenzio e discrezione”, spiega Sebastian Wolfrum. Di conseguenza, l’intero pronto soccorso è stato ottimizzato acusticamente, comprese le sale destinate ai pazienti in attesa di ulteriori trattamenti o esami diagnostici.

format_quote

Non possiamo permetterci sconvolgimenti o incomprensioni qui. Se c'è un anello debole nella catena, può mettere a repentaglio l'intera situazione

Il lavoro al pronto soccorso richiede una grande capacità di multitasking di tutto il personale. All’arrivo di un paziente, l’attenzione è concentrata su una diagnosi e su un piano di trattamento accurati. Dell’equazione fanno parte diversi elementi, quali medicazione, monitoraggio e controllo sia del dolore che degli eventuali timori. Il personale medico deve essere sempre all’erta, per individuare eventuali cambiamenti delle condizioni del paziente, oltre a riferire e gestire i rapporti con familiari e parenti.

“In queste situazioni impegnative e di stress, dobbiamo essere in grado di comunicare in modo chiaro e comprensibile, affinché la diagnosi e il trattamento possano procedere nel modo più efficiente e veloce possibile”, spiega Sebastian Wolfrum. “È fondamentale, non possiamo permetterci perdite di tempo o incomprensioni. Un anello debole nella catena potrebbe facilmente mettere a repentaglio l’intero quadro clinico”. 

Inoltre, spesso il ricovero in un pronto soccorso è un’esperienza spaventosa per i pazienti, dolorosa e scioccante allo stesso tempo.

“Più riusciremo ad eliminare le inutili fonti di stress, meglio sarà per i pazienti, i familiari e i visitatori in generale. Anche il rumore può essere preoccupante, soprattutto quando non si sa di che cosa si tratta. Il rumore disturba il riposo, interferendo con un elemento essenziale per il recupero. Ogni elemento di disturbo eliminato o ridotto si traduce in una maggiore possibilità di guarigione e qualità di lavoro”, afferma Sebastian Wolfrum. 

Una serie di studi ha dimostrato che un ambiente di lavoro ottimale migliora sia la qualità del lavoro in generale che l’efficienza dei singoli addetti. Il rumore è spesso citato come uno dei fattori di disturbo per le attività che necessitano di concentrazione e comunicazione. 

Uno studio inglese ha evidenziato che oltre l’80% della comunicazione all’interno di un pronto soccorso ospedaliero avviene di persona oppure al telefono. Se i flussi di lavoro nel pronto soccorso sono interrotti o alterati da inutili rumori, il rischio di errore aumenta.

“Il nuovo reparto contribuisce a mantenere sotto controllo le interruzioni non necessarie e lo stress, agevolando una comunicazione pacata e chiara e migliorando di conseguenza la salute e il benessere dei pazienti. Il nostro lavoro è molto più facile, a tutto vantaggio dei pazienti”. 

Secondo Sebastian Wolfrum, non devono essere sottovalutati nemmeno i vantaggi psicosociali per lo staff del pronto soccorso. In questo caso, i fattori più importanti sono spirito di gruppo e lealtà.

“Meno sono preoccupate le nostre risorse delle differenze correlate al team, maggiori saranno le capacità a disposizione per la cura dei pazienti. Lo sviluppo è essenziale in medicina e deve essere essenziale anche nel design degli ambienti di lavoro in cui è praticata. Lo sviluppo continuo nella creazione di ambienti ottimali per il lavoro e il recupero dovrebbe essere l’obiettivo di tutti noi”. 

Foto: Hans Georg Esch