Home / Su Ecophon / Qualità dell'aria interna

Qualità dell'aria interna

Indoor air quality symbol

L'ambiente interno ha un impatto significativo sulla salute delle persone, poichè spendiamo fino al 90% del nostro tempo in ambienti confinati. In questa sezione si può scoprire come Ecophon riduce le emissioni per l'aria interna.

 
 
La qualità dell'aria interna rappresenta una componente importante che indica il nostro benessere quando siamo all’interno di un ambiente confinato. Inaliamo un mix di "aria normale" le sostanze inquinanti (composti) da diversi tipi di fonti di inquinamento. Gli inquinanti dell'aria negli ambienti chiusi possono essere generati in modi diversi, ad es. il fumo, deodoranti, prodotti per la pulizia e profumi. Un'altra fonte può essere rappresentata dai materiali da costruzione. 

Per ottenere una buona nqualità dell'aria si può:

  • scegleiere materiali a bassa emissione per ridurre le emissioni indesiderate
  • scegliere materiali con basso contenuto chimico
  • areare frequenemente e o adottare la ventilazione forzata
  • evitare la formazione di polveret and dust-gathering surfaces and materials 

Al fine di ridurre le emissioni dell'aria interna Ecophon lavora costantemente per migliorare i propri prodotti. Ecophon sta a tal proposito testando i propri prodotti secondo diversi standard di qualità dell’aria interna. Alcuni standard analizzano le emissioni chimiche quali (composti organici volatili) di VOC e formaldeide. Altri si concentrano sul rilascio di particelle e la proliferazione biologica.

Test standard per VOC e formaldeide

Il più rilevante standard per testare I VOC e la formaldeide per i prodotti da costruzione  in Europa è rappresentata dalla ISO 16000 e la EN 717-1.

La ISO 16000-9:2006 specifica i metodi di test di un generico laboratorio  per la determinazione del tasso di emissione di composti organici volatili (VOCs) dei prodotti per l'edilizia di nuova realizzazione o forniture in condizioni climatiche definite.

I dati di emissione ottenuti possono essere utilizzati per calcolare le concentrazioni in un ambiente. La ISO 16000-9:2006 è applicabile anche a pannelli in legno o altri prodotti da costruzione, per determinare il tasso di emissione di formaldeide. Tale standard è usato come metodo di test per le etichettature usate in Francia.

La EN 717-1 è usata per testare le emissioni di formaldeide per la classificazione  E1 (mirate per determinare la concentrazione in stato stazionario per i prodotti in cui il legante rilascia formaldeide a causa di idrolisi con umidità dell'aria). I prodotti con marcatura CE devono essere testati  in accordo con tale standard. 

Test standards for particle concentration

La ISO 14644-1 specifica la classificazione di pulibilità dell'aria in termini di concentrazione di particelle in aria nelle camere bianche e zone pulite. Solo le concentrazioni che hanno distribuzioni cumulative basate sulla soglia  (limite inferiore) di particelle che vanno da 0,1 micron a 5 micron sono considerati ai fini della classificazione.

L'uso di diffrazione della luce per il conteggio di particelle aerodisperse (LSAPC) è la base per la determinazione della concentrazione di particelle in aria, uguali e superiori formati specificati, in luoghi campionamento designati.

Questa parte della ISO 14644 non prevede la classificazione delle popolazioni di particelle che si trovano al di fuori del campo di granulometria tra la soglia più bassa specificata, 0,1 micron a 5 micron. Le concentrazioni di particelle ultrafini (particelle di dimensioni inferiori a 0,1 micron) sono trattate  in uno standard separato per specificare pulizia dell'aria da particelle in nano-scala.

La classificazione ISO e la relazione tra il massimo numero di particelle sono elencate nella tabella di seguito (particelle per ogni metro cubo pari o maggiore della dimensione specificata).

Classe ISO  

Dimensione delle particelle 
  > 0.1 μm > 0.2 μm > 0.3 μm > 0.5 μm > 1 μm > 5 μm
ISO Classe1 10 2        
ISO Classe2 100  24  10 4    
ISO Classe3 1000  237  102  35  8  
ISO Classe4 10000  2370  1020 352  83   
ISO Classe5 100000  23700  10200  3520  832  29
ISO Classe6 1000000  237000 102000  35200  8320  293 
ISO Classe7       352000 83200  2930 
ISO Classe8       3520000 832000  29300 
ISO Classe9       35200000 8320000  293000 

 

La NFS 90-351 è uno standard francese per la classificazione degli ambienti, appositamente sviluppato per gli ospedali. Sono definite quattro diverse zone, in cui la zona 4 ha le più alte esigenze (sale operatorie con elevate esigenze - intervento chirurgico al cuore, ecc). I prodotti possono essere testati per quanto riguarda le emissioni di particelle (secondo la norma ISO 14644-1) e su come influenzano la purezza dell'aria ( test batteriologico).

Il test batteriologico viene eseguito posizionando microrganismi sulla superficie del prodotto, aspirando aria pulita attraverso di essa, e poi raccogliendo e contando i microrganismi che passano attraverso il prodotto. Per superare i criteri per la zona 4 non più di 10 (unità formanti colonie) CFU sono autorizzati a passare attraverso il pannello (classe B10). B5 e B1 sono classi più utili nell'industria elettronica.

I prodotti Ecophon Hygiene sono sviluppati per il settore sanirtario  (Ecophon Hygiene™ Clinic, Meditec, Performance, Protec, Labotec, LabotecAir and Advance) sono stati testati e superato i requisiti per la zona 4.  

Contattaci

ECOPHON

Saint-Gobain PPC Italia S.p.A.

Via E. Romagnoli 6

201 46 Milano (MI)

Tel:  +39 02611 152 05

Fax: +39 02611 152 08

E-mail: ecophonitalia@saint-gobain.com

Perchè la Qualità dell'Aria è così importante?

Gli uomini trascorrono circa il 90% del loro tempo negli ambienti interni e ciò rende la qualità dell'aria interna vitale per la nostra salute.

Scopri di più

Contattaci

ECOPHON

Saint-Gobain PPC Italia S.p.A.

Via E. Romagnoli 6

201 46 Milano (MI)

Tel:  +39 02611 152 05

Fax: +39 02611 152 08

E-mail: ecophonitalia@saint-gobain.com